Formazione economica

Cosmetica Italia nel corso del 2014/2015 ha consolidato i rapporti anche con le università di indirizzo economico, in particolare con l’Università Carlo Cattaneo LIUC di Castellanza e l’Università Guido Carli LUISS di Roma.

Dopo la positiva esperienza durante l’anno accademico 2014/2015, sono stati rinsaldati i rapporti con l’Università LIUC di Castellanza e anche per l'anno accademiaco 2016/2017, Cosmetica Italia coordinerà, per il terzo anno consecutivo, il modulo di 45 ore in lingua inglese “Cosmetic Industry World”, dedicato al settore cosmetico, all’interno dell’offerta formativa sul made in Italy nell’ambito del corso di laurea magistrale in Economia e Management. Il corso da la possibilità di conoscere nel suo insieme un intero sistema economico mediante l’analisi delle sue componenti di mercato (canali) e relative strategie. Tutte le lezioni sono proposte da imprenditori e manager di aziende cosmetiche nazionali e internazionali.

Con l’Università Guido Carli LUISS di Roma è stato aperto, tramite Confindustria, un canale molto interessante e promettente con che si sta sviluppando su più filoni. In particolare, l’incontro con la LUISS ha generato una prima proposta di collaborazione tramite Sistemi Informativi Confindustria, il braccio operativo della LUISS per le esperienze di alternanza università-azienda (progetto “Studenti in fabbrica”). L’obiettivo è proprio quello di collegarsi alla LUISS per avviare un rapporto possibilmente stabile e duraturo.

Con queste premesse Cosmetica Italia ha iniziato a lavorare per un progetto formativo per il futuro che veda il coinvolgimento anche di altre importanti università di indirizzo economico cercando di coniugare le esigenze del mondo del lavoro con la cultura e il sapere accademico. La forza di questo tipo di progetti risiede proprio nella dinamicità di rapporti, nel dialogo con la realtà imprenditoriale, con le associazioni di categoria e la partecipazione agli insegnamenti di uomini d’azienda. Questo consente un aggiornamento costante dell’offerta formativa e aiuta la stessa realtà imprenditoriale a confrontarsi con l’innovazione, portata dalla ricerca e dalla didattica, sostenendo la cultura del fare impresa.